Contenuto principale

Messaggio di avviso

Sabato 14 Maggio 2016 il Teatro Marrucino ospiterà "Storia di un'attinia e di un paguro bernardo", in occasione della VI settimana nazionale del Diritto alla Famiglia. Evento organizzato con il patrocinio e la compartecipazione del Comune di Chieti e con la collaborazione dell' Associazione Malati d'Alzheimer Abruzzo e altre associazioni locali.

GRUPPO AUTO MUTO AIUTO

L’A.M.A.A. Onlus – Associazione Malati Alzheimer Abruzzo organizza incontri per famiglie di malati di Alzheimer da tenersi nella città di Pescara, Chieti e Lanciano.

Per informazioni contattare:

Ilaria Dian  Psicologa Psicoterapeuta  338/1894541

Elena Fiore Dott.ssa in  Psicologia   331/6453135              

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

La Malattia di Alzheimer…11 anni dopo.

21 settembre 2015 XXII Giornata Mondiale Alzheimer
22 Settembre 2015 Convegno A.M.A.A. ONLUS
"SOSTEGNO E ASSISTENZA"

Aula Magna del Rettorato "Università G. D'Annunzio ore 9,00 – 17.30

Oltre 16 milioni di malati nel mondo, almeno 800 mila quelli diagnosticati in Italia: 6 ogni ora, 144 al giorno, oltre 50 mila all’anno.

Queste le cifre dell’Alzheimer in Italia che rimandano ad una realtà ancora più grave. Un’epidemia silenziosa, un’onda lunga e tragica che mortifica e mette in ginocchio pazienti e famiglie. Un nemico senza cura che ruba identità e memoria e che avanza spietato anno dopo anno come un’epidemia azzerando gli individui, confinando in un limbo senza senso e senza memoria interi nuclei parentali.

L’Alzheimer dunque, con i bisogni della persona con demenza e del suo Caregiver in Abruzzo: cosa è cambiato nella rete assistenziale in 15 anni alla luce delle recenti Linee d’indirizzo regionali sulle demenze? A chiederselo è l’A.M.A.A. Onlus - Associazione Malati Alzheimer Abruzzo, l’associazione dei pazienti e delle famiglie che da un decennio è in prima linea in Abruzzo ed in questa occasione in un convegno che vede protagonisti all'Aula Magna del Rettorato presso l'Università G. D'Annunzio a Chieti martedi 22 Settembre sia le famiglie che gli addetti ai lavori, medici, psicologi ed amministratori. “Perché se è vero che per l’Alzheimer non c’è cura – avverte Nicola Santarelli, presidente di Associazione Malati Alzheimer Abruzzo – fondamentali sono i servizi alla persona, il sostegno sociosanitario e l’ausilio assistenziale. La rete che va dall’assistenza domiciliare ai ricoveri in Rsa in Abruzzo fa acqua da tutte le parti. Pochi i servizi di degenza dedicati, ancora meno o praticamente assenti le realtà assistenziali e riabilitative e quelle esistenti neanche a misura d’uomo, residuale l’assistenza domiciliare. E l'associazione dei pazienti e dei famigliari è sola e senza risorse come Davide contro Golia”.

“Sono passati 6 anni dal primo convegno che proponemmo nel 2009 – aggiunge Santarelli – e a pochi giorni dal 21 settembre, per celebrare la giornata mondiale dedicata alla malattia, abbiamo pensato di riproporre il tema dei bisogni della persona e delle famiglie”, da qui il titolo del Convegno: "SOSTEGNO E ASSISTENZA". “L’unica certezza è che il peso delle cure ricade tutto sulle famiglie, quando ci sono, e sul cosiddetto Caregiver – aggiunge Santarelli – ma le risorse per accompagnare questa via crucis si disperdono in mille rivoli con pochi o nulli risvolti di sollievo a chi ha bisogno”. L’Alzheimer è una malattia cronica progressiva e degenerativa. Dalle prime amnesie al completo sfacelo della fase terminale impiega anni e anni. Un tunnel che le famiglie sono costrette a percorrere in solitudine.

Obiettivo condiviso è approfondire le opportunità offerte dal nuovo piano regionale demenze in via di elaborazione (siamo certamente in ritardo rispetto a Regioni che hanno già approvato il loro prima di questa estate) e trasformare le risorse in servizi reali. Quelli che oggi mancano. Ridurre il carico sulle famiglie, offrire servizi di affiancamento che consentano il mantenimento del posto di lavoro e un minimo di vita sociale al Care Giver, gravato da un asfissiante peso di cura.

“Non è facile trovare risposte e soluzioni ad una malattia incurabile come l’Alzheimer, ma non impossibile. Non è facile trovare risorse ma non impossibile incrementarle e ottimizzarle. Come non è facile trovare cure per una Malattia non guaribile ma curabile, integrando a modelli assistenziali tradizionali quelli più innovativi. Empatia, condivisione, resilienza e forza degli affetti sono i capisaldi del progetto riabilitativo che propone l’A.M.A.A. accompagnando la Persona e la sua famiglia, dal momento della diagnosi fino alle cure palliative. Un modo per far sentire le famiglie più competenti e un po’ meno sole.

Il piano regionale demenze

L'A.M.A.A., insieme ad altri componenti, ha chiesto di far parte del Tavolo tecnico regionale sull’Alzheimer e per il nuovo piano demenze chiede di avere il compito di verificare e monitorare l’attuazione del percorso di assistenza ai cittadini malati e l’andamento dell’utilizzo delle risorse in Abruzzo.

 

Chi siamo?

 

L'A.M.A.A. Onlus nasce per volontà di un gruppo di famiglie coinvolti dalla malattia di Alzheimer, per meglio tutelare ed essere parte attiva nell'affrontare i problemi socio-assistenziali non solo dei malati del morbo di Alzheimer, ma anche dei loro familiari e di quanti operano nell'ambito di specifiche strutture.

L’A.M.A.A. affianca e guida le famiglie nel percorrere la dolorosa strada dell’Alzheimer all’interno di un territorio incapace di affrontare l'assistenza del malato e di tutta la sua famiglia, offrendo supporto dal momento della diagnosi per tutto il decorso della malattia .

Il  direttivo della Associazione Malati di Alzheimer  è così composto:

Presidente: Santarelli Nicola

Vice Presidente: Dell'Arciprete Eleonora

Il Comitato scientifico è composto da:
Dott.ssa Maria Letizia Del Re 
Responsabile Centro Alzheimer di Pescara

Dott. Michele Zito
Responsabile della Unità di Valutazione Alzheimer della Clinica Geriatrica di Chieti

Ci puoi trovare:

Viale Abruzzo 322 - Chieti Scalo (Chieti)

Apertura: dal Lunedi al Venerdi ore 9:00-13:00

Informazioni: A.M.A.A. Onlus - Associazione malati Alzheimer Abruzzo 
cell. 392/1354052

Clinica Geriatrica Centro UVA tel. 0871/358503 - 358417 - 358515